Cane di Famiglia
- capire il tuo cane

Il Cane Corso è la quattordicesima razza canina riconosciuta in Italia. È una razza molto antica, discendente del Canis Pugnax Romano, utilizzata fina dai tempi più remoti nella guardia del bestiame, nel coadiuvare i contadini come bovaro porcaro o semplice cane da guardia, e per la caccia alla grossa selvaggina.

Più recentemente, con l’avvento delle guerre e con il successivo boom economico, e conseguente spopolamento delle campagne, la razza conobbe un periodo di declino che la portò quasi all’estinzione, finché negli anni settanta una serie di appassionati decisero di recuperarla e ri-selezionarla. Fin dall’inizio però nacquero incomprensioni  e problemi. C’era chi riteneva che il Corso fosse in un certo modo, c’era chi lo ricordava in un altro. Alcuni cinologi ritenevano che il cane fosse prognato con gli assi cranio facciali convergenti e di taglia più contenuta, chi invece era sicuro che fosse ortognato con gli assi cranio facciali quasi paralleli e di taglia più imponente. Fatto sta che una delle due fazioni, quella che faceva capo all’odierna SACC, ebbe la meglio ed inserì nell’abbozzo di Standard approvato poi ufficialmente nel 1994 dall’ENCI e nel 1996 dal FCI, una serie di caratteristiche che ai più sembravano inventate di sana pianta, caratteristiche che tra l’altro possedevano pochissimi cani tra quelli presi in considerazione per la rifondazione della razza, caratteristiche che possedevano pochissimi esemplari esposti e presentati nei vari raduni pre e post riconoscimento, caratteristiche che i più, presenti nei vari eventi, testimoniarono non possedere la maggior parte dei cani. Da qui iniziarono i vari dissidi all’interno della società di razza, che portarono alla nascita di diverse associazioni, alcune nate e morte nel giro di pochi anni, altre che ancora oggi esistono, altre ancora che spuntano come funghi tutti i giorni, con l’intendo di raccontare la propria verità sul Corso.

Da qui la mia idea di analizzare e mettere a confronto lo standard ufficiale Società Amatori Cane Corso con quelli formulati da due Associazioni molto importanti nella storia del Corso: l’Associazione Italiana Cane Corso che si riferisce a Renzo Carosio e il Club Italiano Corso Ortognato (poi mutato in Amatori Corso Arcaico) che si riferisce a Massimo Maschio.

La mia sarà un'analisi prettamente ''amatoriale'', in quanto non sono in grado di scendere in particolari troppo tecnici. Cercherò per quanto mi è possibile di analizzare, capire, e riuscire a far capire anche agli altri, quali solo le differenze fondamentali tra i vari standard ed il tipo di Corso che ognuno vuole rappresentare.


Andiamo adesso ad analizzare e comparare la visione che hanno del Cane Corso i tre standard.